Sentiamo spesso parlare del pesce azzurro e delle sue proprietà ma non tutti conosciamo quali sono i pesci che rientrano in questa categoria, né tanto meno quali sono queste proprietà benefiche che traiamo dal consumo di questi alimenti.

Quali sono le specie di pesce azzurro?

Un alimento che non dovrebbe mancare in una dieta equilibrata è il pesce azzurro. Quando si parla di pesce azzurro ci si riferisce al pesce che viene pescato nel mar Mediterraneo, quindi nella nostra area. È un pesce di colore blu scuro con striature di colore verde argentato sul dorso e di colore argenteo sul ventre. Si tratta di pesci senza squame.

  • Aguglia: ricca di proteine di ottima qualità e povera di grassi.
  • Acciughe: ottime marinate oppure sott’olio.
  • Aringa: viene consumata soprattutto affumicata. E’ ricchissima di sali minerali.
  • Sardina: molto spesso viene confusa con le acciughe. E’ buonissima per condire la pasta ed è molto ricca di sostanze nutritive molto importanti.
  • Sgombro: un alimento spesso poco apprezzato. In realtà è ricchissimo di proteine, fosforo, magnesio, calcio e vitamina D. E’ il più ricco di grassi tra il pesce azzurro.
  • Merluzzo: in cucina si prepara in tantissimi modi diversi, si può consumare fritto, al forno o anche lesso. Ottima fonte di vitamina B12, B6 e di vitamina D.

Pesce azzurro, proprietà e benefici

La particolarità del pesce azzurro risiede nella ricchezza in omega 3.

Gli omega 3 sono dei grassi “buoni” che assicurano la salute del cuore e, in generale, dell’apparato cardiocircolatorio.

Gli omega 3, quindi, nonostante siano dei grassi, sono totalmente diversi dai grassi che apportano le carni, che invece sono ricche di colesterolo e favoriscono la formazione delle placche aterosclerotiche, aumentando il rischio cardiovascolare.

Diversi studi dimostrano come un consumo regolare di pesce azzurro e in generale alimenti contenenti omega 3 riduce il rischio di infarto, ictus e tutte quelle patologie legate alla circolazione.

La carne del pesce azzurro, oltre ad essere ricca di grassi buoni, contiene tante proteine di ottimo valore biologico. Come minerali contiene: calcio, fosforo, potassio, zinco. A livello vitaminico è importantissima la presenza di vitamina B12 e vitamina D, che rafforza il sistema immunitario e consente l’assimilazione del calcio.

Oltre al discorso salutistico, consumare pesci azzurri rispetto ad altri tipi di pesci può assicurare anche un certo risparmio. I pesci azzurri infatti hanno un ottimo rapporto qualità/prezzo.

Pesce azzurro crudo, rischio Anisakis.

Come poter godere al meglio delle proprietà benefiche del pesce azzurro?

Ovviamente il pesce crudo mantiene intatte le proprietà del pesce, ma questo tipo di consumo può comportare anche alcuni rischi. Infatti il pesce azzurro è spesso contaminato da Anisakis, un parassita che si può trasmettere all’uomo.

Il rischio Anisakis si azzera con la cottura del pesce o effettuando abbattimento termico, cioè tenendo il pesce a -25° per almeno 24 ore. Dobbiamo quindi essere sicuri che questa pratica sia stata attuata prima di consumare pesce azzurro crudo.

Come cucinarlo per mantenere intatte le proprietà?

Le cotture al vapore o al cartoccio sono quelle che conservano meglio le caratteristiche nutrizionali dei pesci azzurri.

Condividi con: