Le zucchine appartengono alla famiglia delle Cucurbitacee, la stessa a cui appartengono i meloni e la zucca. Sono uno degli ortaggi più consumati durante l’estate perché sono molto facili da cucinare e sono povere di calorie, quindi adatte a chi sta seguendo delle diete dimagranti o a chi vuole semplicemente mantenersi in forma.

Le zucchine hanno alti valori nutrizionali e medici. Tutte le proprietà di questo ortaggio derivano dalla presenza di numerosi composti bioattivi come luteina, beta-carotene e altre molecole che si comportano come antiossidanti.

Valori nutrizionali delle zucchine

100g di prodotto apportano:

  • 95g di acqua
  • 16 Kcal
  • 1g di proteine
  • 0g di grassi
  • 3g di carboidrati
  • 1g di fibre
  • 15mg di calcio
  • 0,35mg di ferro
  • 17mg di magnesio
  • 38mg di fosforo
  • 262mg di potassio
  • 17mg di vitamina C
  • Alcune vitamine del gruppo B



Proprietà e benefici delle zucchine

Le zucchine contengono una serie di micronutrienti come carotenoidi, sali minerali, vitamine (tra cui la vitamina C) e composti fenolici con un’elevata attività antiossidante.

Le zucchine hanno poche calorie per via della presenza di una grande quantità di acqua, che rappresenta quasi il 95% del peso. La presenza di grandi quantità di acqua, insieme alla presenza di buone quantità di potassio, conferisce a questo vegetale proprietà diuretiche.

Le zucchine hanno, come quasi tutte le verdure, un basso indice glicemico e sono quindi adatte per la dieta dei soggetti diabetici.

Questo ortaggio presenta anche una buona quantità di fibre e tutti ormai sappiamo che il consumo di fibre, oltre a migliorare la funzionalità dell’intestino, aiuta a ridurre il colesterolo e a prevenire le malattie cardiovascolari.

Uno studio recente (2017) pubblicato sulla rivista Nutrients (che troverete in fondo all’articolo), ha analizzato l’attività antitumorale delle zucchine e dei suoi componenti. I risultati delle ricerche effettuate in vitro sono stati abbastanza incoraggianti, ed hanno dimostrato che alcuni componenti hanno un’importante attività antitumorale ulteriormente potenziata dalla presenza di sostanze con attività antiossidante.
Questi risultati suggeriscono che le zucchine potrebbero svolgere un ruolo benefico anche per l’uomo e che, come tutte le verdure e la frutta, possono svolgere un ruolo importante nella prevenzione delle malattie cardiovascolari e tumorali.



Un altro punto a favore delle zucchine è la loro digeribilità, sono infatti anche un ottimo alimento per chi soffre di problemi digestivi.

Controindicazioni delle zucchine

Le zucchine non presentano particolari controindicazioni o effetti collaterali e possono essere consumate sia dai bambini che dagli anziani.

Come consumare le zucchine

Le zucchine, in cucina, possono essere preparate in tantissimi modi diversi. Possono essere utilizzate come antipasto o come contorno, ma anche per preparare degli ottimi primi piatti. E’ importante evitare le lunghe cotture, altrimenti molte sostanze nutritive andranno perse.
Anche i fiori di zucchina possono essere utilizzati per preparare tantissime ricette diverse.

Se le zucchine sono tenere e fresche possono anche essere consumate crude, tagliate alla julienne e condite con olio, sale, pepe e limone.

Le nostre ricette con le zucchine

Risotto speziato alle zucchine

Spaghetti con zucchine, capperi, olive e acciughe

Zucchine croccanti saltate in padella

Torta di zucchine, la ricetta della nonna.

Bibliografia

Role of Zucchini and Its Distinctive Components in the Modulation of Degenerative Processes: Genotoxicity, Anti-Genotoxicity, Cytotoxicity and Apoptotic Effects. Qui il link al lavoro

Condividi con: