Quanto è bello, in inverno, cenare con delle zuppe o delle vellutate calde? Questa vellutata di cavolfiore e patate è perfetta per quelle sere in cui ci sentiamo stanchi ed infreddoliti.

Per preparare questa zuppa ci vuole circa una mezzoretta ed il procedimento è veramente semplicissimo.
Il cavolfiore è un ortaggio che non deve mai mancare sulla nostra tavola durante l’inverno: è ricchissimo di vitamine, sali minerali e antiossidanti che aiutano a rinforzare il nostro sistema immunitario e a combattere i malanni stagionali.

Scopri tutte le proprietà del cavolfiore cliccando qui.

Ingredienti per 4 persone:

  • 500g cavolfiore
  • 500g patate a pasta gialla
  • 1 porro
  • Olio extravergine di oliva
  • Prezzemolo
  • Pepe
  • Mezza carota
  • Un pezzo di sedano
  • Due dadi vegetali

Io utilizzo questi dadi vegetali, sono buonissimi e soprattutto non contengono glutammato monosodico e altri esaltatori di sapidità. Clicca sull’immagine per acquistarli.

Preparazione:

    1. Lavate per bene le patate eliminando la terra, sbucciatele e tagliatele a cubetti non troppo grandi.
    2. Eliminate le parti non edibili dal cavolfiore e tagliate tutte le cime. Lavate le cime in una bacinella piena d’acqua ed eliminate i residui di terra ed eventuali bruchi che potrebbero nascondersi tra le cime.
      Tagliate anche il cavolfiore a cubetti.
    3. Nel frattempo mettete a bollire l’acqua (circa un litro e mezzo) e aggiungeteci due dadi vegetali e tre cucchiai di olio.
    4. Tagliate la carota e il sedano a dadini.
    5. Tagliate il porro a rondelle.



  1. In una padella versate abbondante olio extravergine d’oliva e fateci soffriggere il porro, le carote, il sedano e il prezzemolo per qualche minuto.
  2. Aggiungete le patate e il cavolfiore tagliati a cubetti e fate insaporire per un minutino con il soffritto.
  3. Tostate dei pezzi di pane nel forno.
  4. Aggiungete man mano il brodo vegetale e fate cuocere a fiamma vivace. Se si asciuga troppo aggiungete altro brodo.
  5. Passati 10-15 minuti di cottura frullate il tutto e regolate la consistenza, in base ai vostri gusti, aggiungendo eventualmente altro brodo. Aggiungete, se serve, del sale..ma fate attenzione a non esagerare perché il brodo è già salato.
  6. Impattate la vellutata nel piatto aggiungendo un pizzico di pepe. Accompagnate la crema con il pane tostato. Buon appetito!

Ps: se non volete utilizzare il dado, provate questo brodo granulare.

Condividi con: