Questa verdura viene associata al famoso personaggio, Braccio di Ferro. Dopo che mangia gli spinaci, Braccio di Ferro diventa più forte, perché gli spinaci sono ricchi di ferro. Questo fatto è più che altro una leggenda, che è rimasta nella storia e quindi molti di noi ancora oggi sono convinti che gli spinaci sono molto ricchi di ferro e spesso convincono anche i bambini di questo, anche per invogliarli a mangiarne di più.

In effetti, gli spinaci hanno un buon contenuto di ferro, ma non tale da dire che sono molto ricchi di ferro. Basta paragonare il contenuto con altri alimenti vegetali: tra gli alimenti più ricchi di ferro rispetto agli spinaci troviamo tutti i legumi in generale, lupini compresi, il radicchio verde e il prezzemolo.

Spinaci proprietà nutritive

Tuttavia è da considerare che, soprattutto in un’alimentazione dove non sono presenti fonti animali di ferro, gli spinaci rappresentano una fonte importante di ferro, soprattutto se consumati crudi.

Per di più, se abbiniamo la vitamina C – quindi condiamo gli spinaci con limone o concludiamo il pasto con gli agrumi -, il ferro contenuto negli spinaci viene meglio assorbito nell’organismo e diventa più biodisponibile.

Gli spinaci rappresentano un ottimo alimento anche per chi segue una dieta, infatti hanno solo 30 kcal (per 100 g); sono un’importante fonte proteica e una discreta fonte di calcio.

Come tutte le verdure di colore verde, anche gli spinaci sono ricchi di clorofilla, importante antiossidante; anche i carotenoidi (che portano alla formazione della vitamina A) sono ben presenti e sono sostanze antiossidanti e in più aiutano la vista e le cellule epiteliali.

Gli spinaci, come altre verdure a foglia verde, sono ricchi di acido folico, importante per condurre una gravidanza senza problemi per il feto e per le donne che cercano di avere un figlio.

Spinaci proprietà nutritive

Come prezzemolo e broccoli, anche gli spinaci hanno un discreto contenuto in vitamina C.

Come consumare gli spinaci?

Sulle nostre tavole, gli spinaci sono molto versatili: crudi ad insalata, cotti a vapore o bolliti, oppure possono prendere parte ad impasti o frittate.

La cosa migliore per sfruttare al meglio le proprietà degli spinaci è consumarli crudi (che siano freschi però!), ad insalata o sotto forma di centrifugato o cuocerli poco (possibilmente a vapore), in modo che non vengano dispersi tutti i preziosi nutrienti.

 

Condividi con: