Il risotto è un primo piatto tipico della cucina italiana che può essere preparato in tantissime versioni differenti. E’ un piatto leggero, buonissimo e completo dal punto di nutrizionale.

Ecco come preparare il risotto con i gamberetti

Oggi vi proponiamo un primo piatto di mare senza glutine, adatto quindi anche per i celiaci.

Il risotto con i gamberetti è un primo da leccarsi i baffi che piacerà a grandi e piccini ed è un ottimo piatto da preparare per stupire i vostri invitati.



Cucineremo il riso con il brodo preparato con le verdure fresche e con gli scarti dei gamberetti, ma il vero segreto sta nella mantecatura: utilizzeremo, al posto del burro, della panna fresca perché conferisce tantissima cremosità ed ha un sapore delicato che si sposa alla perfezione con lo zafferano e con i gamberetti.

Scopriamo gli ingredienti e il procedimento.

Ingredienti per 4 persone:

  • 320g di riso per risotti (potete usare anche del riso integrale)
  • 500g di gamberetti.
  • Una bustina di zafferano.
  • Una patata, una carota, due pezzi di sedano, una cipolla, prezzemolo per preparare il brodo.
  • Porro per il soffritto.
  • Olio extravergine di oliva.
  • 100ml di panna fresca.
  • Vino bianco per sfumare.

Leggi anche: proprietà e benefici del riso

Procedimento

La prima cosa da fare è pulire i gamberi:

  1. Sciacquate i gamberi sotto l’acqua fredda.
  2. Staccate la testa al gambero.
  3. Staccate le zampette e il carapece (la corazza che protegge le carni).
  4. Eliminate anche la parte finale della coda.
  5. Tenete tutti gli scarti da parte.

In una padella antiaderente versate un goccio d’olio e cuocete a fiamma vivace la “carne” dei gamberetti aggiungendo un pizzico di sale. Se vi piace potete aggiungere uno spicchio d’aglio intero e un pizzico di pepe.

Prendete li scarti dei gamberetti e versateli in una grande pentola insieme a tutte le verdure. Aggiungete due litri d’acqua, 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva e fate cuocere per un’ora a fuoco basso.

Se avete scelto il riso integrale vi consiglio di tenerlo ammollo per qualche ora prima di cucinarlo, così facendo riuscirete a ridurre i tempi di cottura. Se avete scelto un riso carnaroli per risotti l’ammollo non è necessario.

In una padella fate soffriggere il porro tagliato a rondelle e poi aggiungete il riso e fatelo tostare per uno/due minuti mescolando continuamente per evitare che si attacchi al fondo. Sfumate con un bicchiere di vino bianco e tenete la fiamma alta finché tutto l’alcol non sarà evaporato.



Aggiungete il brodo man mano e cominciate la cottura del riso. A metà cottura aggiungete i gamberetti precedentemente saltati in padella e quando è necessario aggiungete il brodo un mestolo alla volta.

Quando il riso è quasi cotto abbassate la fiamma e aggiungete lo zafferano. Dopo 1 minuto aggiungete la panna e mantecate a fiamma bassa per 90 secondi. Impiattate e buon appetito!

Condividi con: