La verza, come i cavolfiori, contiene vitamina A, C e K. E’ molto ricca di sali minerali, contiene poche calorie ma ha un’elevato potere saziante. E’ un ottimo ortaggio da consumare durante l’inverno perché aiuta a rinforzare le nostre difese immunitarie grazie alla presenza di numerosi composti ad azione antiossidante.
In cucina può essere preparata in moltissime maniere diverse: lessa come contorno, con la pasta, gratinata al forno con i formaggio o addirittura con il riso. In questa ricetta vi proponiamo proprio un fantastico risotto alla verza viola.

Risotto con i carciofi: una ricetta sana e light

Il risotto con la verza è un primo piatto molto saporito perfetto per il periodo invernale e primaverile. Mettiamoci il grembiule e vediamo come preparare questo fantastico primo.

Ingredienti per 4 persone

  • 320g di riso carnaroli
  • 300g di verza viola
  • Porro
  • Brodo vegetale
  • Vino bianco per sfumare
  • 30g di burro per la mantecatura
  • 4 cucchiai di parmigiano grattugiato per la mantecatura
  • Olio
  • Sale
  • Pepe
  • Olio extravergine di oliva



Procedimento

Il primo passo per preparare un risotto è il brodo vegetale, che servirà per la cottura del riso. Per prepararlo potete utilizzare un dado da cucina oppure le verdure fresche. Se volete preparare il brodo con le verdure versate due carote, una cipolla, una patata, due pomodori e del prezzemolo in abbondante acqua e fate cuocere per un’ora aggiungendo sale e olio extravergine di oliva.

Prendete la verza, eliminate le foglie esterne più dure e tagliate l’interno a listarelle. Tagliate il porro a rondelle e fatelo soffriggere con abbondante olio in una padella antiaderente. Aggiungete la verza e saltate a fuoco vivo per due minuti. Aggiungete due mestoli di brodo bollente e fate cuocere per 15 minuti a fiamma media.

In una pentola capiente aggiungete un filo d’olio d’oliva e fateci soffriggere del porro tagliato a rondelle. Poi versate il riso e fatelo tostare per due minuti a fiamma vivace, finché non diventa traslucido.
A questo punto aggiungete mezzo bicchiere di vino bianco e lasciatelo evaporare girando il riso continuamente.



Aggiungete adesso il brodo vegetale e cominciate la cottura del riso. Dopo 10 minuti aggiungete anche la verza e terminate la cottura aggiungendo del brodo vegetale solo se necessario. Prima di aggiungere brodo assicuratevi che tutto il liquido si sia assorbito.

Verso la fine della cottura aggiustate di sale, poi spegnete il fuoco e mantecate con il burro a pezzetti e il parmigiano grattugiato.

Impiattate e terminate il piatto con un giro di pepe macinato. E’ preferibile mangiare il risotto al momento ma, se ne avanza, potete tranquillamente conservarlo in frigorifero per 2-3 giorni. Per scaldarlo poi aggiungete un poco di brodo vegetale o di acqua.

Per un risotto ancora più leggero…

Potete mantecare il risotto con un formaggio fresco al posto del burro.

Ecco tutte le nostre ricette di risotti vegetariani


Condividi con: