La vera piadina romagnola comprende ingredienti come lo strutto. Io solitamente preparo in casa le mie piadine, con olio d’oliva e farina integrale

Come ben sappiamo è fondamentale consumare alimenti integrali, ricchi di vitamine ma soprattutto di fibre, indispensabili per il benessere del nostro intestino.

Queste piadine sono ottime perché, oltre ad essere leggere e nutrienti, sono buonissime. Lo strutto viene sostituito con l’olio extravergine di oliva, che è un ingrediente molto più sano ricco di grassi che fanno bene alla nostra salute.
Queste piadine possono essere utilizzate per un secondo sfizioso e possono essere riempite con verdure, con hummus o con dei formaggi.

Ingredienti (per 3 piadine di medie dimensioni):

  • 200g di farina semi-integrale (tipo 2)
  • 100ml di acqua
  • 1/2 cucchiaino di sale integrale
  • 2 cucchiai di olio evo
  • 15g di lievito di birra

In alternativa potete utilizzare lievito madre in polvere che si trova in moltissimi negozi bio.

Procedimento:

Nell’acqua tiepida fate sciogliere il lievito di birra.

Formate con la farina un “vulcano” e versateci al centro 2 cucchiai d’olio evo e il sale. Pian piano aggiungete l’acqua tiepida. Iniziare ad impastare unendo l’acqua man mano per ottenere un impasto omogeneo e asciutto.

Impastate per qualche minuto e formate una palla che lascierete lievitare al caldo per almeno 4 ore (più tempo lievita, meglio è). Terminata la lievitazione dividete l’impasto in 3 parti e stendetelo con il mattarello in una sfoglia sottilissima.

Prendete una padella antiaderente e mettere a cuocere le piadine. Cucinatele a fiamma viva circa 2-3 minuti per lato.

L’impasto si può conservare nel frigorifero, per qualche giorno, ricoperto dalla pellicola trasparente.

Per quanto riguarda il ripieno potete sbizzarrirvi: hummus di ceci, creme di verdure, verdure grigliate ecc. Buon appetito :)!

Condividi con: