Il dado è un alimento comodo e versatile e, si sa, dovremmo evitare quello del supermercato per via della presenza di alcuni esaltatori di sapidità che, se consumati in eccesso, non fanno bene al nostro organismo.

Ecco la ricetta, molto semplice, per prepararlo in casa:

Ingredienti:

  • 500g di sale marino integrale fine
  • 500g cipolle
  • 500g carote
  • 500g sedano
  • 100g prezzemolo
  • 1 zucchina
  • Della salvia, rosmarino e basilico
  • 10 cucchiai di olio evo

Procedimento:

Questi ingredienti posso essere tranquillamente modificati in base a quello di cui si dispone in quel momento oppure ai gusti, l’importante è fare attenzione al rapporto verdure/sale, essendo quest’ultimo l’unico conservante.

Lavate tutte le verdure e tagliatele a pezzetti non troppo piccoli. In una pentola abbastanza capiente aggiungete le verdure, l’olio, il sale e le erbe aromatiche.
Coprite le verdure con l’acqua e fate cuocere per un’oretta, a fuoco basso, con un coperchio. Se dovesse servire aggiungete dell’altra acqua.

Passata un’ora frullate con il frullatore ad immersione il composto. A questo punto possiamo scegliere due modi per conservalo.

Dado fatto in casa in vasetto

Quando il dado è ancora bollente lo aggiungiamo nei vasetti fino a riempirli. E’ importante, ovviamente, che i vasetti siano stati precedentemente sterilizzati.

Una volta messo nei vasetti bisogna chiudere bene il tappo e capovolgerlo in modo che si formi il sottovuoto.

Una volta aperto il vasetto può essere conservato in frigorifero anche per due mesi. Ovviamente, prima di ogni utilizzo, controlliamo che non ci sia muffa.

Dado fatto in casa surgelato

Un altro modo di conservazione, secondo me più comodo, è surgelare il dado (dopo averlo frullato) nei contenitori del ghiaccio.
Dopo averlo fatto raffreddare lo mettiamo nel congelatore e lo surgeliamo.

In questo modo quando ci servirà del dado lo avremo sempre pronto, basterà aprire il freezer e prenderne un “cubetto”.

Condividi con: