Moltissime persone dicono di avere il “metabolismo lento”, ma cosa vuol dire? Cosa si intende per metabolismo? Il metabolismo può essere “accelerato”? Proviamo a rispondere a tutte queste domande in questo articolo.

Cosa si intende per metabolismo?

Il metabolismo è l’insieme di tutti i processi biochimici e di tutte le reazioni che avvengono all’interno del nostro organismo. Tutte queste reazioni ci permettono di acquisire ed elaborare l’energia racchiusa negli alimenti che verrà utilizzata per svolgere tutte le funzioni dell’organismo.

Cosa si intende per metabolismo basale?

Al concetto di metabolismo dobbiamo aggiungere quello di metabolismo basale: è l’energia che il corpo consuma per svolgere tutte le attività che mantengono le funzioni vitali. Per metabolismo basale quindi si intende l’energia spesa a riposo.

Cibo e metabolismo

Ogni giorno dobbiamo fornire al nostro organismo una quantità di energia sufficiente a svolgere tutte le funzioni e ovviamente la forniamo con il cibo!
Qualsiasi organismo vivente può quindi sopravvivere solo se viene introdotta, con l’alimentazione, la giusta quantità di energia. Le richieste energetiche variano da persona a persona e dipendono dal dispendio energetico quotidiano.

Una persona che svolge una regolare attività fisica e che segue una dieta sana ed equilibrata, che si compone di cinque pasti al giorno, tre principali e due spuntini, avrà un metabolismo più alto rispetto a una persona sedentaria abituata magari a mangiare due o tre volte al giorno. Lo stile di vita influenza il dispendio energetico quotidiano e quindi il metabolismo.

Semplicisticamente possiamo affermare che il metabolismo è la velocità con cui il nostro corpo brucia le calorie. Quindi per accelerare il metabolismo dobbiamo incrementare il dispendio energetico quotidiano.


Per accelerare il metabolismo cosa fare?

  • Non saltare mai i pasti e cercare di farne cinque al giorno: colazione, pranzo, cena e uno spuntino a metà mattina e metà pomeriggio.
  • Evitare di seguire diete troppo restrittive: meno fornisco all’organismo, meno esso lavora e meno energia consuma!
  • Consumare una colazione abbondante e una cena povera è un modo per accelerare il metabolismo perché così si seguono i ritmi circadiani dell’organismo, che lavora meno verso la fine della giornata (ancora meno quando dormiamo perché siamo a riposo) e lavora di più al mattino.
  • Idratarsi adeguatamente: l’acqua partecipa anche alle reazioni dell’organismo, per cui un adeguato apporto di acqua (due litri al giorno) aiuta il metabolismo.
  • Praticare attività fisica che comprenda esercizi aerobici, ma anche anaerobici. Gli esercizi anaerobici aiutano lo sviluppo del muscolo che fa parte della “massa metabolicamente attiva”, vale a dire la massa che “consuma” più energia.

Sostanze stimolanti

Ci sono sostanze come la caffeina, lo zenzero, la cannella e il peperoncino che aiutano ad accelerare il metabolismo perché sono sostanze stimolanti. Anche gli agrumi sono utili perché la vitamina C aiuta i processi digestivi.


Quando il metabolismo rallenta?

Il metabolismo tende a rallentare in situazioni particolari, come l’avanzare dell’età. Un po’ per le attività fisica e/o lavorativa che inevitabilmente diminuiscono e un po’ per l’organismo che inizia a non funzionare più perfettamente. Con l’aumentare dell’età si dovrà mangiare meno per non ingrassare e incorrere in altri problemi, come diabete o ipertensione, “tipici” nell’anziano.

Leggi anche: gli errori che rallentano il metabolismo!

Condividi con: