L’avocado è tipicamente tropicale ma ultimamente anche da noi in Italia si è cominciato a coltivare questo frutto che gode di numerose proprietà benefiche. Mi preme dire, però, che non bisogna esagerare con il suo consumo perché, la coltivazione e il trasporto da un continente all’altro, ha un gravissimo impatto sull’ambiente.
Vi segnalo questo sito, siciliaavocado, da cui potete acquistare degli ottimi avocado biologici coltivati in Italia. Acquistando prodotti italiani e locali, infatti, possiamo ridurre l’inquinamento perché si dimezzano i processi di trasporto.

Avocado valori nutrizionali

Dal punto di vista nutrizionale si tratta di un frutto molto energetico, infatti 100g apportano circa 160 kcal..se paragonato con altri frutti è fino a 5-6 volte più calorico! L’apporto di calorie così elevato è dovuto alla forte presenza degli acidi grassi.

Ogni 100g apportano:

  • 160 calorie.
  • 15g di grassi: 2,1g saturi, 1,8g polinsaturi, 10g monoinsaturi.
  • 485mg di potassio.
  • 9g di carboidrati, di cui 7g di fibra alimentare.
  • 2g di proteine.
  • 146UI di Vitamina A.
  • 12mg di calcio.
  • 0,6mg di ferro.
  • 0,3mg di Vitamina B6.
  • 29mg di magnesio.

Avocado proprietà e benefici

Il fatto che questo frutto contenga così tanti grassi non deve spaventarci: la quasi totalità di questi deriva dalla presenza di acidi grassi monoinsaturi, in particolare di acido oleico, presente in maniera preponderante nell’olio d’oliva, che deve proprio all’acido oleico le sue proprietà benefiche. (scopri tutte le proprietà dell’olio extravergine)
Dei grassi totali presenti nell’avocado più di 10g sono acidi grassi monoinsaturi e solo 2g costituiscono gli acidi grassi saturi. Comunemente si dice che gli acidi saturi fanno male alla salute, ma nella giusta quantità sono comunque necessari per il corpo umano.



  • In merito proprio alla presenza degli acidi grassi insaturi diversi studi clinici hanno mostrato effetti positivi dovuti al consumo di avocado in soggetti diabetici che soffrivano anche di ipertrigliceridemia: il consumo di avocado ha portato ad una diminuzione dei livelli di trigliceridi nel sangue.
  • Anche chi soffriva di ipercolesterolemia ha mostrato una diminuzione dei livelli di colesterolo nel sangue in seguito al consumo di avocado e di guacamole (la salsa a base di avocado).

Chiarito che la presenza di così tanti grassi in un frutto non deve farci concludere che sia dannoso per la nostra salute, vediamo quali altre proprietà ha questo frutto tropicale.

L’avocado è ricco in vitamine, in particolare le vitamine A, B1, B2, D, E, PP, K e in sali minerali come potassio (ha una quantità di potassio maggiore rispetto alla banana, rinomata per la sua ricchezza in questo minerale), magnesio, calcio, fosforo.
La presenza delle vitamine A ed E conferisce all’avocado proprietà antiossidanti, quindi protettive nei confronti delle cellule e del loro invecchiamento.

L’avocado è consigliato nelle donne gravide o che cercano di concepire un figlio perché è una buona fonte di acido folico, che ricordiamo ha un ruolo fondamentale per la prevenzione delle malformazioni del feto, in particolare della spina bifida.

L’avocado come tutti i frutti ha proprietà digestive e regola il transito intestinale grazie alla presenza delle fibre.

Controindicazioni dell’avocado

Se vogliamo introdurre questo frutto senz’altro salutare dobbiamo ovviamente inserirlo in maniera “intelligente”: essendo molto ricco di grassi occorrerà nella giornata fare i conti con il loro introito totale, principalmente con l’olio di condimento.

In linea generale le controindicazioni dell’avocado sono riferibili esclusivamente al suo contenuto calorico abbastanza elevato. Se si intende dimagrire è un frutto da consumare con estrema parsimonia.


Perché è definito “il frutto dell’amore”?

Da tempi antichi l’avocado è ritenuto un cibo afrodisiaco, in primis per quella che è la sua forma, sicuramente evocativa. Ma se proviamo a dare una spiegazione razionale le proprietà afrodisiache sono legate alla potenza energetica del frutto, che è molte nutriente ma non appesantisce.

Come consumare l’avocado?

L’avocado possiamo aggiungerlo nelle insalate, che poi non condiremo con olio, ma anche solo con limone. C’è chi consiglia il suo utilizzo al posto del burro nella preparazione dei dolci.

Le nostre ricette a base di avocado

Mousse all’avocado e cioccolato

Spaghetti in crema di avocado e pomodori secchi

Condividi con: